Piazza Martiri Partigiani 77, 41049 Sassuolo (MO)

0536 800883

Aperto

Lu-Ven: 9:00 - 19:00 Sabato: 9:00 -13:00

Chiama Ora

0536 800883

Richiedi un Appuntamento

Il tuo sorriso perfetto ad un click di distanza

Chiama Ora

0536 800883

Aperto

Lu-Ven: 9:00 - 19:00 Sabato: 9:00 -13:00

Richiedi un Appuntamento

Il tuo sorriso perfetto ad un click di distanza

Sbiancamento Dentale: tra rimedi naturali e dentista

Lo sbiancamento dentale oggi è uno dei trattamenti estetici più richiesti ai dentisti. Semplice da svolgere, privo di controindicazioni dona al sorriso brillantezza e luce. Ecco alcune curiosità su questo trattamento di cui spesso si sente parlare ma che è ancora controverso.

Lo sbiancamento dentale (bleaching) è una tecnica puramente estetica volta a migliorare il colore dello smalto e non deve essere confusa nè con la tradizionale igiene orale che si fa a casa con dentifrici sbiancanti né men he meno con l’igiene professionale da svolgersi ogni 6 mesi e i cui scopi sono prevalentemente preventivi per evitare carie e altre patologie.

Il mezzo sbiancante più diffuso è costituito da un gel a base di perossido di idrogeno che una volta esposto a particolari fonti luminose si attiva liberando ossigeno. Questo gas penetra nella struttura del dente, innescando reazioni che scompongono le molecole delle macchie in composti più piccoli, incolori e facilmente eliminabili.

Esistono anche alcuni metodi naturali che possono risultare utili nello sbiancamento dentale, ma è opportuno utilizzarli con moderazione per non incorrere in danni come l’abrasione dello smalto dentale o l’irritazione delle gengive.

3 rimedi naturali efficaci per sbiancare i denti:

  • Bicarbonato di Sodio -> è il rimedio più efficace per sbiancare i denti, infatti l’ingrediente principale della maggior parte dei dentifrici in commercio è proprio il bicarbonato. Spazzolando i denti con bicarbonato di sodio puro si ottiene un efficace effetto sbiancante, soprattutto grazie ai microgranuli da cui è costituito il bicarbonato;
  • Limone -> grazie alla sua acidità il limone sbianca i denti ingialliti e macchiati. E’ anche molto utile per sciogliere il tartaro e rinfrescare l’alito. Inoltre è antibatterico e grazie all’elevata concentrazione di vitamina C rinforza le gengive;
  • Carbone Vegetale -> il carbone vegetale è il prodotto della carbonizzazione di alcuni tipi di legname. In molti paesi viene usato per la cura dell’igiene orale. Questo rimedio è del tutto privo di rischi per la salute, ed è possibile utilizzarlo in polvere mettendone un po’ sullo spazzolino;

Lo sbiancamento può essere effettuato da chiunque abbia una bocca sana senza carie o sensibilità dei denti ma prima di procedere è necessario che i denti siano puliti ed è quindi di solito necessaria una igiene orale prima del trattamento.

Come viene effettuato lo sbiancamento dentale dal dentista?

Lo sbiancamento viene realizzato con l’utilizzo di un gel e di lampada a raggi ultravioletti.
L’odontoiatra applica il gel sbiancante sulla superficie dei denti del paziente e posiziona la lampada a raggi ultravioletti. Dopo una quindicina di minuti si sostituisce il gel con del gel nuovo, e si lascia riposare sotto una lampada a raggi ultravioletti per altri quindici minuti.

Dopo appena mezz’ora di tempo avrete un sorriso nuovo e luminoso.

Quante volte è necessario effettuare lo sbiancamento dentale per ottenere un buon risultato?

Lo sbiancamento non è una soluzione definitiva, si può però ripetere più volte senza incorrere in problemi. Anche dopo aver effettuato il trattamento infatti sui denti si depositano particelle alimentari che ne alterano il colore. Il risultato può modificare il colore dei denti anche di 6-10 tonalità nella scala colori, ma va valutato sempre il colore di partenza.

Il paziente deve sapere che il principio attivo non dà risultati uguali per tutti perché i denti sono differenti strutturalmente e le macchie interne sono varie sia nella forma sia nel colore più o meno scuro.

Quali sostanze alterano maggiormente il colore naturale dei denti?

Le sostanze che maggiormente danneggiano il colore dello smalto dentale sono il caffè, il the e il vino rosso. Inoltre anche la nicotina lascia depositi sui denti che portano allo scurire degli stessi e con il tempo ad antiestetiche macchie scure.

Si consiglia sempre di consultare il dentista prima di effettuare qualsiasi trattamento. Il Ventura Centro Odontoiatrico si prende cura dei suoi pazienti ed esegue sempre un’attenta anamnesi per valutare e consigliare la migliore soluzione da intraprendere.